I benefici di una dieta ricca di fibra di psillio

Lo psillio

Studi scientifici hanno dimostrato che, se assunto quotidianamente, lo psillio contenuto in Metamucil, non solo favorisce la regolarità intestinale, ma facilita anche il metabolismo dei lipidi, modula l'assorbimento dei nutrienti e favorisce un'azione lenitiva del sistema digerente.

Che cosa è lo psillio?
La buccia di psillio ha una lunga tradizione di utilizzo nelle medicine tradizionali e in erboristeria. L'integratore alimentare di fibre Metamucil, a base di fibra di psillio, è stato introdotto negli Stati Uniti quasi 80 anni fa.

La buccia di psillio deriva dal seme della plantago ovata. Oltre che con il nome di plantago ovata, lo psillio è chiamato anche ispagula e isabgol. La plantago ovata è una pianta annuale originaria dell'Asia, del Mediterraneo e del Nord Africa. Lo psillio cresce in terreni sabbiosi e melmosi.

Lo psillio è diffusamente coltivato in India e in Pakistan. L'India fornisce l'85% circa dello psillio disponibile sui mercati mondiali. Gli Stati Uniti sono il maggiore importatore mondiale di buccia di psillio.

Lo psillio ha una lunga tradizione di utilizzo in tutto il mondo. È stato impiegato dalla medicina tradizionale negli Stati Uniti, in Europa, in India e in Cina.
Negli USA, la buccia di psillio viene utilizzata principalmente come lassativo di massa, negli alimenti o in vari integratori alimentari di fibre. Lo psillio è in realtà una fonte di fibre sia solubili che insolubili.

Lo psillio è una fibra che aumenta la massa. Tra le altre fibre che appartengono alla stessa classe, ci sono la cellulosa, la metilcellulosa, la carbossimetilcellulosa di sodio, la gomma karaya, l'estratto di malto d'orzo, il policarbofil e la crusca di frumento. Queste fibre favoriscono la regolarità intestinale grazie alla loro capacità di trattenere l'acqua, ed esercitano la propria azione principalmente tramite effetti meccanici, ammassando il contenuto del colon e riducendo i tempi di transito.